tagliatellenorcina pastadivenezia giro
Ricette al tartufo | Primi piatti al tartufo

Un incontro col cibo degli dei

Fin dal ‘700 le rotte commerciali del tartufo muovevano dall’Umbria, dalle Marche, dall’Irpinia e dal Piemonte verso Firenze, Milano, Roma, Venezia… per deliziare il palato di chi poteva permettersi il prezioso fungo ipogeo. Come dimenticare, poi, il grande compositore e gourmet Gioacchino Rossini che, non limitandosi al gusto per le sette note, codificò alcune ricette a base di tartufo ancora oggi immortali, come il celeberrimo filetto o la gustosa insalata… entrambi à la Rossini appunto. Ancora oggi, grazie ai moderni metodi di conservazione, il tartufo può emozionarci in ogni stagione, salvaguardando le sue splendide proprietà per le nostre tavole. Le nostre salse sono naturali, non contengono aromi sintetici, e sono volte a salvaguardare in particolare l’aroma del tartufo nero pregiato e del tartufo bianco. Splendidi complementi in cucina, a contatto col calore diffondono profumi in grado di stimolare sensi e palato.

  • TAGLIATELLE 250 gr
  • TARTUFO NERO 60 gr
  • BURRO 50 gr • 380 kcal
  • OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA 40 ml • 29 kcal
  • AGLIO 1 spicchio • 79 kcal
  • SALE MARINO q.b. • 286 kcal
  • PEPE NERO q.b. • 79 kcal

Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le tagliatelle al tartufo sono l’ideale se volete preparare un primo piatto prelibato e raffinato che riuscirà a deliziare i palati più esigenti, grazie all’aroma e al gusto unico del tartufo, fungo sotterraneo pregiato molto amato dagli intenditori. Una pietanza che si prepara in modo semplice e con pochi ingredienti, utilizzando come materia prima il tartufo nero, accuratamente selezionato, che sarà la componente principale di questo piatto pregiato. Prima di essere utilizzati, i tartufi devono essere accuratamente spazzolati e puliti, passandoli sotto acqua corrente, e poi asciugati per bene con un canovaccio, dato che crescono sotto terra. Dovranno poi essere affettati sottilmente direttamente con l’apposito tagliatartufi, pochi minuti prima di essere utilizzati, per preservarne la fragranza e la freschezza. Il tartufo ha un sapore e un odore molto forte e particolare quindi, prima di preparare la pietanza, assicuratevi che sia di gradimento a tutti i vostri ospiti.

Articoli simili